La sede del GSV

Il Gruppo Sub Vallecamonica, nasce nel 1989 per volontà di una  decina di amici che, da tempo praticavano l’attività subacquea.I   soci fondatori, spinti dalla volontà di creare un punto di riferimento organizzato per tutti gli appassionati di questa    disciplina sportiva e dalla voglia di accrescere la divulgazione della pratica effettuata in massima sicurezza, hanno dato vita al   sodalizio che oggi conta oltre 150 aderenti, la sicurezza è sempre stata al centro di tutte le iniziative che ha visto il Gruppo protagonista in questi anni nella realtà non solo Camuna. Aderente all’Associazione sportiva UISP, ha ricevuto il premio DUILIO MARCANTE per la sicurezza in acqua grazie all’impegno e ad alcune pubblicazioni in merito e dall’anno 1990 organizza il Raduno Nazionale UISP di immersioni in alta quota, che si svolge a Ponte di Legno – Passo del Tonale, con grande successo di partecipazione e che nel 1994 ha visto la presenza del grande ENZO MAIORCA . Dalla sua nascita, il G.S.V., accogliendo l’invito della rivista sportiva sub , organizza la giornata ecologica Fondali Puliti, giornata che vede coinvolte anche altre realtà sulla sensibilizzazione e necessità di mantenere pulite le acque, quali bene e patrimonio di tutti . Il GSV. strutturato come gruppo sportivo , ha una propria stazione di ricarica delle bombole , si è dotato di una chiatta per il trasporto dei sub e di una telecamera subacquea filo guidata che può raggiungere la profondità di m.t. 300, indispensabili per sondare il nostro lago. Nell’anno 1995, ha seguito dei numerosi corsi di formazione che si svolgono da ottobre ad aprile, sono stati brevettati i primi istruttori nazionali subacquei , formatisi all’interno del gruppo , un grande obiettivo che permette di dare continuità all’attività del sodalizio e che sottolinea l’impegno con il quale esso si muove per la divulgazione dello sport subacqueo praticato in massima sicurezza. Subacquei non si nasce , lo si diventa, non in una settimana , ma con l’impegno ed il tempo ed in questa ottica, il Gruppo Sub Vallecamonica, organizza corsi a vari livelli e per le varie specializzazioni della durata di 15 lezioni in piscina (fase di apprendimento e sviluppo dell’acquaticità e della conoscenza delle attrezzature) di 20 lezioni teoriche (per apprendere le leggi e tutto ciò che regola l’andare sott’acqua ) 5 uscite in acque libere lacustri (per mettere in pratica ciò che si è appreso e conoscere la realtà locale) e per finire 5 uscite al mare per godersi una breve vacanza, stare insieme, provare l’emozione dei fondali blu. Dal 1995 pubblica un notiziario di informazione subacquea dal titolo “Sopra e sotto ” redatto direttamente dal Gruppo, con uscite semestrali.Altro e significativo tassello nella divulgazione della attività intraprese sono stati i corsi nelle scuole, a seguito degli accordi fra il Ministero della Pubblica Istruzione ed il Coni per l’aumento della formazione fisica degli studenti. I sub sono stati chiamati quali esperti ad insegnare la subacquea ad i ragazzi delle Scuole Medie di Lovere e di Pisogne, all’interno di corsi organizzati dalle scuole stesse con l’approvazione del Provveditorato agli Studi. L’importante è ricordare come le attività svolte pongano i sub camuno-sebini calati nelle realtà locali partecipando con Comuni ed Associazioni allo svolgimento di attività che comportino la loro presenza (Rassegna di canti gospel, rassegna teatrale e fiera mercato). Negli ultimi anni, tramite un’ accordo stipulato con le Ferrovie Nord di Milano esercizio di Iseo, i sub si sono dotati (ristrutturando a proprie spese) di una sede ricavata all’interno di un vecchio casello in abbandono, recuperando un patrimonio destinato alla rovina. All’interno del casello è attivo un circolo che svolge funzioni di aggregazione e sviluppo dell’associazione in generale poichè, il nutrito programma che animerà le serate estive, prevede incontri anche con altre realtà che operano sul territorio. Altra iniziativa sono le “Settimane Blu” che ogni anno portano i subacquei e non a visitare località estere di interesse subacqueo (Maldive, Mar Rosso in Egitto, Mar delle Andamane in Tailandia, Mar Caraibico a Cuba, Santo Domingo e Messico) oltre naturalmente al Mediterraneo con i suoi parchi marini. Il collegamento con le altre realtà della Lega Sub dell’UISP, opera sui temi di interesse non solo locale, partecipando attivamente alle Commissioni Nazionali di Salvamento, dell’Ambiente e della Didattica.

Il Circolo del Gruppo è aperto per tutti i tesserati U.I.S.P.